Il trattamento ingiusto della gente di Schiermonnikoog

Scritto da Giovanni Pinto

Un trattamento equo della popolazione dell’isola di Schiermonnikoog richiede che rispettiamo la lingua, la cultura, la musica, la poesia, la religione popolare e la storia degli isolani. Il corretto rispetto è la base per una buona interazione con la gente del posto. Tuttavia, dobbiamo essere molto sensibili per capire cosa è irrispettoso. Senza questa sensibilità è difficile percorrere la via della giustizia.

Il disprezzo e il disprezzo per la popolazione dell’isola sono moralmente inaccettabili, specialmente quando si desidera studiare la loro lingua e cultura o quando si desidera interagire con gli isolani. Troppo spesso le persone hanno guardato dall’alto in basso la popolazione indigena di Schiermonnikoog. Queste persone non hanno mai visto la vera bellezza della lingua e della cultura degli isolani. Non comprendono ciò che la lingua e la cultura degli isolani hanno da offrire all’umanità. Ecco perché dicono che gli isolani parlano un dialetto.

Dire che gli indigeni di Schiermonnikoog parlano un dialetto è molto irrispettoso e immorale, perché se il valore di una lingua è considerato inferiore, lo è anche il valore della cultura considerato inferiore. È sconveniente la scienza linguistica e culturale etichettare qualsiasi persona con uno status inferiore, ed è per questo che non è scientifico definire la lingua di Schiermonnikoog un dialetto. Naturalmente, questo non è un argomento morale di fatto priva di fondamento, ma è un argomento morale con una base fattuale, perché il linguaggio e la cultura di Schiermonnikoog sono distinti e unici a sé stanti.

Dire che gli indigeni di Schiermonnikoog parlano un dialetto è molto irrispettoso e immorale, perché se il valore di una lingua è considerato inferiore, lo è anche il valore della cultura considerato inferiore. È sconveniente la scienza linguistica e culturale etichettare qualsiasi persona con uno status inferiore, ed è per questo che non è scientifico definire la lingua di Schiermonnikoog un dialetto.

Naturalmente, questo non è un argomento morale di fatto privo di fondamento, ma è un argomento morale con una base fattuale, perché il linguaggio e la cultura di Schiermonnikoog sono distinti e unici nel loro diritto. Inoltre, ciò che dovrebbe anche essere considerato è il fatto che gli isolani consideravano la propria lingua una lingua. Storicamente lo chiamano “taal” o “tang” (lingua) nella loro lingua.

È vergognoso che le persone non abbiano prestato sufficiente attenzione a come gli isolani si considerano. Ignorarlo negli studi e negli scritti è un palese licenziamento degli stessi isolani. Tale mancanza di rispetto per le popolazioni indigene non dovrebbe avere posto nella società moderna né nella scienza moderna. L’opinione degli isolani su se stessi dovrebbe sempre essere presa in considerazione quando si fa una ricerca sulla loro lingua e cultura. Dopotutto, è la loro lingua e cultura, e dovremmo considerare noi stessi se veniamo accettati come parte di quella lingua e cultura indigena. Dovremmo unirci alle popolazioni indigene piuttosto che guardarle dall’alto in basso

Ho una coscienza ed è per questo che cerco sempre di trattare equamente gli isolani. Non manco di rispetto per la loro lingua e cultura. Invece, cerco di capire gli isolani in modo rispettoso. Non li dipingo in una luce sfavorevole nei miei scritti, perché cerco sempre di essere sensibile dal punto di vista culturale e linguistico.

Essere coscienziosi verso gli isolani richiede un lavoro continuo perché il bisogno di coscienza non finisce mai. L’insensibilità è un peccato che può essere facilmente commesso, perché tutto ciò che richiede è una mancanza momentanea dell’attenzione della coscienza umana. Cerco di non commettere errori ed è per questo che peso sempre le mie parole e i miei pensieri.

Il mio obiettivo è praticare la moralità senza errori, perché mentre cerco di rispettare la lingua e la cultura degli isolani nei miei studi e scritti, considero ogni peccato morale un peccato in eccesso.

Ecco perché prendo molta attenzione a ogni parola che dico sugli isolani e ad ogni pensiero che penso su di loro. Ammiro profondamente gli isolani e provo una profonda empatia per loro, quindi desidero non ferire mai i loro sentimenti con ciò che dico o penso alla loro lingua e cultura. In tal modo, voglio essere uno di loro.

Voglio vivere in pace con la mia coscienza, in modo da poter vivere in pace con gli isolani e sentirmi connesso con loro. Dopotutto, gli isolani hanno detto che quando parlo la loro lingua, io suono come se fosse loro. Sento davvero unità morale con loro attraverso il nostro linguaggio e cultura condivisi. Quando ho imparato la loro lingua nel 2018, ho imparato la loro cultura. Questo è stato l’ultimo atto di rispetto.

Se hai una religione o una filosofia morale sulla vita, non dovresti permettere alle persone di mancare di rispetto a una lingua o cultura indigena, perché danneggia il benessere e la salute degli indigeni. Credo fermamente che sto facendo la cosa giusta proteggendo gli isolani dalla mancanza di rispetto da parte di ricercatori, scrittori e altri che non hanno attentamente consacrato la prospettiva nativa né hanno imparato a parlare la lingua e a vivere secondo la cultura. Desidero la pace e l’armonia, e gli attacchi immorali, sia intenzionali che non intenzionali, dovrebbero cessare perché l’immoralità è inesorabile per l’umanità civile.

One comment

  1. Love!! You are such a beautiful, intelligent, wonderful, caring and loving soul 💓
    Such a beautiful island. Can imagine how incredible it was there! AND YOU LEARNED THEIR LANGUAGE 😊 that is BRILLIANT! Did you as well, visit the ligthouse?

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s